Diario

Sollecitato da alcuni lettori, desidero offrire, con l’augurio dell’anno che perennemente si rinnova, alcuni aspetti di quella che definisco LA CITTÀ FUTURA.

Dando spazio alla preziosità dell’immaginario cercherò di descrivere la mia visione e il mio parere al riguardo. Ogni giorno, prima di uscire di casa, rimango concentrato a sperare che finalmente, uscendo, incontrerò la città così come dovrebbe essere. Uno spazio urbano non più tossico, ostile e disumanizzato per via degli innumerevoli veicoli, fermi o circolanti, e l’acre presenza di monossido di carbonio, prodotto dagli scarichi  delle automobili e degli autobus, un gas micidiale per la salute.

LA MIA CITTÀ FUTURA, si presenta come uno spazio costantemente offerto allo sguardo e al felice respiro di chi lo attraversa o anche di chi frettolosamente lo percorre. Non ci sono auto parcheggiate che ovunque nascondono a migliaia le facciate degli edifici sacri o profani. Ogni grande via ha invece nella CITTÀ FUTURA uno spazio dedicato a “marciapiedi mobili” che si muovono lenti per gli anziani e più rapidi per i giovani. Una sola auto elettrica è disponibile all’inizio e alla fine di ogni grande via nel caso possa servire un intervento o uno spostamento urgente. A margine dei marciapiedi mobili strisce colorate di fiori di ogni genere decorano gli spazi urbani riassumendo in un vero e proprio piccolo trionfo di colori la grande varietà della natura. In ogni piazza grande o anche piccola su uno  schermo  di ampie dimensioni scorrono le immagini dei centri di acquisto presenti nelle vie limitrofe in modo che le persone trovino subito quello che stanno cercando. In ogni piazza è collocato un misuratore di purezza dell’aria e è disponibile un piccolo palco sul quale ogni cittadino può salire per esprimere il proprio parere sull’andamento della vita nella città Futura o anche improvvisare piccoli spettacoli o interventi musicali e canori. Nei giardini pubblici sono disponibili delle piccole biblioteche che offrono alla lettura i più importanti romanzi o racconti  o saggi  di filosofia e di tecnica.

Naturalmente tutto ciò che immagino ogni giorno prima di uscire sarà semplicemente e immediatamente possibile solo quando Stati e Governi decideranno di investire un 30 per cento delle risorse  riservate alle spese per gli armamenti per poter finalmente offrire abitazioni e cibo gratuiti a ogni cittadino.

A questo tipo di soluzione si giungerà inesorabilmente quando in tutte o quasi le grandi fabbriche nel mondo i sei miliardi di lavoratori impegnati nella produzione saranno pienamente sostituiti da computers, Robots e macchine. Solo allora, ciò che fino ad oggi risulta impossibile avverrà naturalmente, e senza alcun ostacolo.

Regaliamoci per il nuovo anno almeno di immaginarlo il buon senso e chissà…

BUON ANNO a tutti.

Silvano Agosti

DI FAME SI MUORE

DI FAME SI MUORE
Qualcuno mi ha chiesto cosa mi auguro che accada il prossimo anno 2020.
Non è facile affrontare un tema del genere.
In effetti la sola iniziativa reale e politica che io propongo
e nella quale credo profondamente
è che gli Stati e i Governi offrano
da subito in poi
casa e cibo gratuiti agli abitanti di questo Pianeta,
utilizzando il 30 per cento delle spese militari.
Qualsiasi altra iniziativa va catalogata nel consueto universo delle chiacchiere,
tanto caro a ogni Governo e a ogni Stato.
 
Un abbraccio,
 
Silvano

CLAMOROSO
Venerdi 13, Venerdi 20 e Venerdi 27 dicembre
alle ore 17.00 Sala Chaplin – Ingresso gratuito
Proiezione speciale per ipovedenti
concordata con l’Unione italiana dei ciechi

del film

ORA E SEMPRE RIPRENDIAMOCI LA VITA

di Silvano Agosti

***

Cinema Azzurro Scipioni – Piccolo Louvre del Cinema

Dove il Cinema è Arte

Via degli Scipioni 82 Roma 00192 – tel e fax: 0639737161

Ingresso gratuito ai netturbini e agli esodati | Programmato da Silvano Agosti

Scarica il programma del mese in corso

segui Silvano su:

www.facebook.com/agostisilvano

www.silvanoagosti.com

www.youtube.com/user/telekirghisia

www.openddb.it/autori/silvano-agosti/

Marco Bellocchio al Cinema AZZURRO SCIPIONI

Come regalo di compleanno, regalate a Marco Bellocchio la vostra presenza.

sabato 2 novembre Marco Bellocchio sarà al Cinema AZZURRO SCIPIONI, per festeggiare con noi il suo compleanno, in occasione del quale sarà proiettato il suo ultimo film:
IL TRADITORE
con Pierfrancesco Favino

dalle ore 21,00

***

Cinema Azzurro Scipioni – Piccolo Louvre del Cinema

Dove il Cinema è Arte

Via degli Scipioni 82 Roma 00192 – tel e fax: 0639737161

Ingresso gratuito ai netturbini e agli esodati | Programmato da Silvano Agosti

Scarica il programma del mese in corso

segui Silvano su:

www.facebook.com/agostisilvano

www.silvanoagosti.com

www.youtube.com/user/telekirghisia

www.openddb.it/autori/silvano-agosti/

Sabato 2 novembre alle ore 21:00, Marco Bellocchio festeggia il suo compleanno al Cinema Azzurro Scipioni incontrando il pubblico dopo la proiezione del suo film IL TRADITORE.

https://www.facebook.com/events/546685129419246/

height="1000"

Lettera a Gesù

Lettera a Gesù, il terrorista palestinese che ha pagato con la vita il proprio culto per la verità, iniziando ogni sua affermazione con la frase “In verità vi dico…”

 

Caro Gesù Cristo, avevo deciso di scriverti una lettera, poi mi sono accordo che ero in ritardo di circa duemila anni e allora ho inserito nel mio diario  questa comunicazione con i miei simili, conosciuti e sconosciuti, che pare si aggirino sui sette miliardi e vivono sullo stesso mio pianeta.

Alcuni mesi fa ho avviato un rapporto di amicizia con il Palestinese di nome Gesù.

Avevo sentito parlare di Gesù sin dall’infanzia.

Molti lo descrivevano come un essere potente e altri addirittura lo consideravano Onnipotente. Queste due caratteristiche mi hanno tenuto lontano da lui e dalla sua visione del mondo.

Conoscendo meglio la sua semplicità e la sua vera natura ho condiviso con lui molte riflessioni sull’essere umano, sulla vita e perfino sulla creatività.

Nell’attivare la nostra amicizia ci siamo scambiati pareri e concetti di ogni genere proprio come accade nell’incontro tra due adolescenti.

La mia ammirazione nei confronti di Gesù è nata dal coraggio che ha avuto quando ha osato dire pubblicamente ai governanti di allora, del tutto simili ai governanti di oggi, che li considerava delle Vipere e dei Sepolcri Imbiancati.

Coraggio che, a parer mio, sapeva benissimo avrebbe pagato con la vita.

“In verità vi dico: Guai a voi, scribi e farisei ipocriti…!
Serpenti, razza di vipere, come potrete
sfuggire alla condanna?”
(Matteo 23, 13.33)

Così, proprio come accade tra due amici, quando si inciampa in situazioni non facili, chiedo consiglio al pensiero del Palestinese Gesù detto il Cristo, catturato e condannato a morte all’età di 33 anni.

Essere amici con i pensieri altrui è la forma più tenera di amicizia che si possa vivere, così dopo alcuni mesi della mia amicizia col pensiero del Palestinese, ho sognato che passeggiavamo insieme in un boschetto di betulle e mi diceva sorridendo “Lo sai che finora sei il solo che non mi ha mai chiesto alcun favore?

I governanti di oggi sanno benissimo che il loro unico dovere sarebbe “procurare cibo e dimora gratuitamente a tutti gli abitanti del mondo” investendo, ad esempio, il 20% delle spese militari, eliminando in tal modo qualsiasi ragione di lotta o di guerra.

Ma una condizione di vita nella precarietà garantisce a ogni forma di potere la governabilità dei sudditi o dei cittadini, o delle famiglie. Quindi…

INCONTRI DI CINEMA E DI VITA  CON SILVANO AGOSTI

OGNI SABATO MATTINA DALLE 10 ALLE 12,30

I SEMINARI DEL SABATO AFFRONTANO UNA PER UNA

TUTTE LE FASI DI REALIZZAZIONE DEL FILM.

CHIUNQUE PARTECIPI VIENE ACCOLTO COME UN AUTORE

E POCO A POCO SI APPROPRIA DELLA STRAORDINARIA EMOZIONE DI REALIZZARE PERSONALMENTE

UN FILM DALLA A ALLA Z

OVVERO ESSERE AUTORI DELLA SCENEGGIATURA, AUTORI DEI DIALOGHI, AUTORI DELLA FOTOGRAFIA, AUTORI DEL MONTAGGIO, AUTORI INSIEME AL MUSICISTA DELLA COLONNA MUSICALE.

INOLTRE SI TRATTA ATTRAVERSO I SEMINARI DI RITROVARE

IL RITMO FIABESCO DELLA VITA E SOSTITUIRLO AL RITMO IRRUENTE E SPESSO CAOTICO DELL’ESISTENZA.

 

INCONTRI DI CINEMA E DI VITA

“ NASCITA DELL’AUTORE”

SONO APERTE LE ISCRIZIONI PER IL SEMINARIO TRIMESTRALE

DEL SABATO MATTINA

DALLE ORE 10.00 ALLE 12.30

PRIMO INCONTRO SABATO 21 SETTEMBRE 2019

Info 328 76 21 633

mail silvanoagosti@tiscali.it

INCONTRI DI CINEMA E DI VITA  CON SILVANO AGOSTI

OGNI SABATO MATTINA DALLE 10 ALLE 12,30

I SEMINARI DEL SABATO AFFRONTANO UNA PER UNA

TUTTE LE FASI DI REALIZZAZIONE DEL FILM.

CHIUNQUE PARTECIPI VIENE ACCOLTO COME UN AUTORE

E POCO A POCO SI APPROPRIA DELLA STRAORDINARIA EMOZIONE DI REALIZZARE PERSONALMENTE

UN FILM DALLA A ALLA Z

OVVERO ESSERE AUTORI DELLA SCENEGGIATURA, AUTORI DEI DIALOGHI, AUTORI DELLA FOTOGRAFIA, AUTORI DEL MONTAGGIO, AUTORI INSIEME AL MUSICISTA DELLA COLONNA MUSICALE.

INOLTRE SI TRATTA ATTRAVERSO I SEMINARI DI RITROVARE

IL RITMO FIABESCO DELLA VITA E SOSTITUIRLO AL RITMO IRRUENTE E SPESSO CAOTICO DELL’ESISTENZA.

 

INCONTRI DI CINEMA E DI VITA

“ NASCITA DELL’AUTORE”

SONO APERTE LE ISCRIZIONI PER IL SEMINARIO TRIMESTRALE

DEL SABATO MATTINA

DALLE ORE 10.00 ALLE 12.30

PRIMO INCONTRO SABATO 21 SETTEMBRE 2019

Info 328 76 21 633

mail silvanoagosti@tiscali.it